Logo
Relatori
Relatori

Relatori

Caterina Falleni

Caterina Falleni

Caterina Falleni è una designer di base a San Francisco.

Nata e cresciuta tra gli scogli livornesi con un amore sfrenato per il mare, ha iniziato i primi studi sul Design del Prodotto a Firenze.

Ha lavorato tra Italia, Finlandia, Olanda, Tanzania e California per clienti come Pepsico, Unilever, Barilla, Unicef e Samsung. Dopo una borsa di studio alla Singularity University alla NASA in California, ha sviluppato progetti di rilievo internazionale, tra cui un robot bartender spin-off del MIT Lab, un viaggio transoceanico a supporto del movimento no-plastics, un’enciclopedia sul DNA e varie app per sistemi di pagamento ed educazione online. Caterina attualmente lavora a Facebook e, a capo di un team di designer, progetta esperienze digitali accessibili a tutti, in particolare a persone con disabilità.

Lorella Carimali

Lorella Carimali

Docente da oltre trent’anni, collabora con università, centri di ricerca, istituzioni ed enti di formazione. Nel 2017 è stata selezionata e premiata tra i dieci migliori insegnanti italiani dall’Global Teacher Prize e nel 2018 è stata candidata al Global Teacher Prize, il premio Nobel per l’insegnamento, selezionata tra i 50 migliori docenti al mondo, e nominata dalla Varkey Foundation ambasciatrice del suo modello didattico nel mondo.

Tra le 20 finaliste nell’iniziativa di Repubblica “la donna D2018“, ha pubblicato con Rizzoli “La radice quadrata della vita“.

Ferdinando Ametrano

Ferdinando Ametrano

Direttore del Digital Gold Institute, Ferdinando Ametrano insegna “Bitcoin and Blockchain Technology” al Politecnico di Milano e Milano-Bicocca. E’ stato “Head of Blockchain and Virtual Currencies” in Intesa Sanpaolo ed è intervenuto sul tema Bitcoin all’ONU, a Montecitorio, in diverse banche centrali, università e conferenze.

Da sempre appassionato di innovazione, tecnologia, open source, finanza e fintech, è autore di diverse pubblicazioni scientifiche ed interviene sui media come opinionista.

Gabriele Trovato

Gabriele Trovato

Gabriele Trovato è attualmente Professore in Visita alla Pontificia Università Cattolica del Perù, a Lima, e Assistente Professore alla Università di Waseda, a Tokyo, in Giappone. La sua specializzazione è la robotica sociale, con enfasi sugli aspetti culturali.

Gabriele Trovato ha lavorato nell’industria dei videogiochi, contribuendo al gioco di fama mondiale “Sid Meier’s Civilization”. Si è laureato all’Università di Pisa, e dottorato all’Università di Waseda. E’ stato Ricercatore in Visita in varie istituzioni, tra cui l’Istituto di Tecnologia di Karlsruhe (Germania), l’Università di San Paolo (Brasile), e l’Imperial College (UK).

Dal 2011 Gabriele Trovato è nel comitato organizzatore di eventi bilaterali tra Italia e Giappone. Nel 2018 è stato nominato dal Comune di Livorno “ambasciatore della città” all’estero.

Fabrizia Filippi

Fabrizia Filippi

Alle spalle Fabrizia Filippi ha il settore immobiliare per il quale ha gestito un’agenzia e ideato e realizzato progetti residenziali e commerciali di alto profilo. Adesso, insieme al marito, opera come co-founder dell’azienda Numero Uno fitness che gestisce due centri di fitness nel territorio toscano e progetti di sviluppo delle professioni del benessere. Da ex nuotatrice di nuoto sincronizzato, ora collabora con la squadra di nuotatrici livornesi e possiede uno stabilimento balneare in uno dei più bei punti della costa labronica.

I suoi interessi spaziano dalla scrittura al personal coaching. È moglie innamorata e madre orgogliosa di due coppie di gemelli nati nello spazio di due anni. In qualità di consulente allattamento, gestisce un gruppo di sostegno all’allattamento e alla genitorialità su Facebook. È a TEDX per parlare del suo approccio leggero e scanzonato alla vita e di come si possa smettere di voler fermare il vento con le mani.

Sergio Giovannini

Sergio Giovannini

Sergio Giovannini è agente di commercio da oltre 25 anni, attore e insegnante di teatro.
Da sempre attento alle problematiche ambientali, Sergio Giovannini, all’inizio del 2017, fonda il Gruppo Acchiapparifiuti Tirrenia-Calambrone, con lo scopo di porre rimedio all’abbandono selvaggio e incontrollato di rifiuti e di plastiche sulle nostre spiagge. Inizia così una fitta collaborazione con le Amministrazioni Locali e gli Enti pubblici delle province di Livorno, Pisa e Lucca.

Le aree d’intervento sono dune, scogliere e boschi, dove il gruppo di volontari creato da Sergio Giovannini effettua periodicamente le raccolte di tutti quei materiali inquinanti che stanno soffocando il nostro bellissimo territorio. Con circa 1000 collaboratori mobilitati in totale, sono state ben 30 le tonnellate di rifiuti raccolte nel 2017 e 25 quelle del 2018. Sergio si è diplomato nel 2009 dopo il triennio alla scuola di recitazione e dizione Vertigo di Livorno, dove insegna attualmente.

Andrea Arienti

Andrea Arienti

Andrea Arienti è il fondatore e CEO di 3DNextech s.r.l. una Startup Innovativa livornese, Spin-Off della Scuola Superiore Sant’Anna, specializzata nello sviluppo di prodotti e tecnologie legate al mondo della manifattura di oggetti in materiale plastico. La sua attività si concentra sulla creazione di dispositivi innovativi, con l’obiettivo di massimizzare l’impatto delle nuove tecnologie che consentono il passaggio dalla “produzione di massa” alla “personalizzazione di massa”.

Prima di questo ruolo, è stato assistente ricercatore presso l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna dove ha lavorato per sette anni nel campo della robotica Soft e della robotica marina. Grande appassionato di viaggi, ama trascorrere il tempo libero con la famiglia.

Eleonora de Sabata

Eleonora de Sabata

Sono la curiosità di scoprire e il gusto nel raccontare, i tratti distintivi di Eleonora de Sabata, fotogiornalista scientifica specializzata in argomenti marini, la quale unisce l’esplorazione al giornalismo, alla divulgazione e alla ricerca.

Da trent’anni, la diffusione della cultura del mare è il suo impegno principale. Eleonora ha collaborato con il Financial Times, il National Geographic, la BBC.

Ha fondato un’associazione per lo studio di squali mediterranei, specie a rischio estinzione e la lotta ai rifiuti marini: MedSharks. Due nuove specie di molluschi portano il suo nome (Jujubinus eleonorae e Alvania desabatae).

Ha ideato e coordina il progetto europeo Clean Sea Life, campagna di sensibilizzazione per la lotta attiva al mare di plastica, di cui è responsabile per la comunicazione.

Marco Giacomello

Marco Giacomello

Avvocato e dottore di ricerca in diritto e nuove tecnologie, co-fondatore di MAKEMARK COMPANY, società di consulenza in ambito tecnologico, dirigo la divisione legale occupandomi di privacy, di diritto della proprietà intellettuale e di blockchain, con focus specifico sulle start-up ad alto contenuto tecnologico. Autori di diversi libri sul rapporto tra privacy, proprietà intellettuale e nuove tecnologie, sono inoltre socio fondatore dell’IDBN (Italian Scientific Network for 3D-Printing and 3D-Bioprinting in Medicine).

Da sempre appassionato di nuove tecnologie, ho reso questa passione il fulcro della mia attività di ricerca e della mia professione, sviluppando le competenze per fornire ai miei clienti una consulenza globale e prospettica, nella convinzione che non esistano ostacoli insuperabili ma solo diversi modi per realizzare un progetto.

Jacopo Querci

Jacopo Querci

Dopo una laurea in Genetica di Popolazione a Pisa, Jacopo Querci ha ottenuto il titolo di Dottore di Ricerca presso l’Università di Durban nel Kwa Zulu Natal in East Africa. In Africa ha effettuato numerose ricerche sulle popolazioni locali (San, Hazda, Zulu), approfondendo la relazione fra movimento primordiale, nutrizione ancestrale e ritmi circadiani e stagionali della natura. Tornato in Italia con questo importante bagaglio di esperienze, Jacopo Querci ha aperto lo studio di nutrizione molecolare “Hunterstrail Fitlab”, che concilia Primal Fitness e coaching nutrizionale.

Ogni giorno aiuta le persone a vivere in armonia con il proprio corpo, facendo esprimere il potenziale genetico nascosto e facendo riscoprire il rapporto dell’essere umano con la natura e con tutte le sue risorse.